fbpx
martedì , 4 Agosto 2020

Una proposta ai limiti della decenza

Il Partito Democratico ha presentato una proposta di legge che va oltre i limiti della decenza.
Il comunicato recita “RIDUZIONE DELL’ORARIO E DEL SALARIO”.
La proposta depositata porta la firma di Stefano LepriMaurizio MartinaAndrea OrlandoDebora Serracchiani e Chiara Gribaudo.
Nel comunicato di lancio c’è scritto che la “riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario non funziona, si perde competitività”.
Mannaggia, eh?
È evidente che questa gente vive in un altro pianeta. In Italia lo stipendio medio di un lavoratore under30 è inferiore ai mille euro. E questo avviene nonostante siamo il Paese che lavora più ore in Europa. Potrei snocciolare decine di dati, ma sinceramente non mi va.

Il punto centrale è che lavoriamo tanto di più guadagnando tanto di meno.
Andare a ridurre le ore di lavoro insieme allo stipendio è uno sputo in faccia a milioni di persone che cercano di portare a casa due soldini per cercare di costruirsi una parvenza di vita.
Mi chiedo come sia possibile essere sordi davanti a questo disperato grido che si leva da tutti quei lavoratori che vengono umiliati e sfruttati ogni giorno di più.
Mi chiedo come si possa anche solo pensare una frase come “non ci resta che fare fette più piccole della torta che abbiamo, anziché lasciare le persone fuori dal mercato del lavoro a vivere di espedienti o di reddito di cittadinanza”.
Una frase di una volgarità che fa venire la pelle d’oca.
Questa storia della torta, della coperta corta ecc. ha veramente rotto le palle.
Vogliamo ridividere la torta? Bene: la si divida in parti uguali, invece che a dividere solo le fette più piccole. Una ragazza o un ragazzo che oggi lavorando come matti portano a casa 800 euro, se si dovessero vedere ridurre lo stipendio di che cosa finiranno per vivere? Questo incentiverà il nero e il ricatto sui lavoratori che saranno costretti a pregare di poter lavorare di più.
Ma è evidente che questa è la proposta di gente che non ha mai lavorato un giorno in vita propria, altrimenti saprebbero che così facendo quella torta prima o poi gliela daranno in faccia.
Che schifo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Instagram