fbpx
martedì , 26 Ottobre 2021

Vivo, sono Partigiano

“Odio gli indifferenti” recita un celebre e talora abusato passo di Antonio Gramsci. Tre parole ed una riga che raccontano la differenza tra vivere e sopravvivere. Perché scegliere nella vita, vuol dire soprattutto avere il coraggio di prendere una parte, talvolta contro la propria individuale convenienza. Questo è il nostro giornale, il nostro manifesto editoriale e il significato profondo del nostro impegno. Abbiamo scelto la nostra parte. La parte degli ultimi.
Quindi il nostro Partigiano non sarà eterna memoria di un passato glorioso. Non è un anziano combattente che ha riposto il fucile in soffitta e ripercorre gli antichi fasti della propria lotta. Il nostro Partigiano sarà quotidiana adesione all’emancipazione degli oppressi.
Sulle nostre spalle si posa lo sguardo severo dei monti da cui i nostri nonni sono discesi dopo aver conquistato la propria libertà. Il nostro Partigiano si volta a guardarli (come ha rappresentato Dario nella splendida vignetta in prima pagina) e la stella rossa gli si riaccende nel cuore mentre ricorda il perché abbiamo iniziato a lottare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Instagram