Press "Enter" to skip to content

ilpartigiano.it

Storia di una scissione già scritta

L’abbandono da parte di Matteo Renzi era ampiamente prevedibile sin dal 4 marzo.La cosa che mi spaventa di più è, però, il clima da sospiro di sollievo, come se con la sua…

Lettera dal sud: liberi di restare

Per un ragazzo nato a Lecce, così radicato con le sue origini, con le sue tradizioni, con la famiglia, gli amici e tanto altro, non è semplice sentirsi costretti a scappare…

La Mia Sicilia sta Morendo

La Sicilia, la quarta regione con il più alto numero di abitanti, entro il 2065 potrebbe perdere un quarto della popolazione, a causa dell’emigrazione giovanile e della bassa natalità. La…

Centonovantaquattro

Mentre l’Irlanda ha finalmente legalizzato l’aborto sancendo un momento storico per un Paese in cui la religione cattolica è molto influente e in cui il divieto di abortire era addirittura…

Lavorare per continuare a essere poveri

Una delle emergenze che dovrebbero essere affrontate in Italia e in Europa oggi (e di cui nessuno di sta occupando) riguarda quei milioni di lavoratori che pur lavorando rimangono in…

A Cesare quel che è di Cesare

Dire che il risultato in Umbria è eredità di Matteo Renzi è un insulto all’intelligenza. Soprattutto quando molti dei “renziani” sono stati ricandidati perché adesso sono “zingarettiani”.Dire che non ha una valenza…

Persone non manodopera

L’altro giorno a Omnibus, Teresa Bellanova parlava della necessità di far arrivare più immigrati perché – cito testualmente – “ci sono aziende che chiamano e dicono ‘date vita ai flussi regolari di…

Questo folle taglio della rappresentanza

L’unica caratteristica comune dei “partiti” (si fa per dire) della Seconda Repubblica è stata l’attenzione spasmodica e sovente nefasta verso la Costituzione (la seconda parte) e le leggi elettorali. Riguardo…

In lotta per i beni comuni

Beni Comuni, una nuova categoria che va oltre il pubblico e il privato e che impone a chiunque, che sia lo stato o un singolo di rendere alcuni beni fondamentali…

Vivo, sono Partigiano

"Odio gli indifferenti" recita un celebre e talora abusato passo di Antonio Gramsci. Tre parole ed una riga che raccontano la differenza tra vivere e sopravvivere. Perché scegliere nella vita, vuol dire soprattutto avere il coraggio di prendere una parte

error: Content is protected !!