fbpx
giovedì , 19 Maggio 2022
Luce accesa

Per sconfiggere Salvini dobbiamo fare come ha detto Stephen Ogongo: “Parlare con tutti”

Lo strumento più potente di cambiamento che l’uomo ha a disposizione è semplicemente la sua comprensione. Noi non riusciamo a vedere qualcuno che zoppica e sentirci dire: “No,No, ma io so come camminare”, perché nel momento in cui una persona sa camminare, non pensa neanche a camminare bene, semplicemente lo fa.

Questa è la magia della comprensione, che non è capire qualcosa, ma portare il capire ad un livello più profondo, di pancia. Io zoppico sapendo che potrei camminare bene,ma nel momento in cui io comprendo come camminare, io istantaneamente cammino bene. Quando una comprensione è tua, nessuno te la può più togliere.

Faccio un altro esempio, io ora mi posso impegnare in ogni modo possibile per farvi avere paura del buio. In generale, se voi da bambini, o da adulti, avete superato la paura di dover dormire con la luce accesa, se voi avete veramente superato il bisogno di dormire con la luce accesa, non avrete più paura e chiunque voglia convincervi del contrario non ci riuscirà. Non è qualcosa che ti può essere tolto, perché è qualcosa che sei. Quello che voi siete non può essere perso.

Quello che capisci è quello che hai.

Quello che comprendi è quello che sei.

Quello che abbiamo ci può essere tolto, quello che siamo no.

Compreso questo, per “sconfiggere Salvini” dobbiamo comprenderlo. Di avere ragione, non ce ne frega nulla, perché la ragione è una cosa che abbiamo, non una cosa che siamo e quindi la lasceremo. Molto meglio offrire uno strumento. Lo strumento della Comprensione

Per “sconfiggere salvini” dobbiamo comprendere chi lo vota, le sue ragioni, le sue paure. Dobbiamo accettare che le persone hanno paura, perché si sentono poco sicure, economicamente, giudiziariamente, lavorativamente, emotivamente.. Questo ha poco a che fare con i freddi dati che possiamo snocciolare per rassicurare il nostro interlocutore, su quanto sono calati i furti, sulla percentuale degli immigrati ul nostro terriotrio, sull’aumento dei posti di lavoro…

Questo ha a che fare con qualcosa di più profondo. Con la capacità di “far comprendere” che non può essere una scoperta collettiva, ma è un lungo lavoro individuale che noi dobbiamo facilitare.

Non è obbligando le persone a dormire con la luce spenta, che faremo comprendere loro che non devono avere paura del buio. Non è negando l’esistenza della paura del buio che comprenderemo che le persone che ne hanno paura non riescono a dormirci.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Instagram